inComunicati Stampa il7 Giu 2019

BIRRA, RIDUZIONE ALIQUOTA SOSTIENE CONCRETAMENTE SETTORE DINAMICO, GIOVANE E INNOVATIVO

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Verrascina, ora incrementare produzione di luppolo per chiudere la filiera italiana della birra agricola

“Esprimiamo grande soddisfazione per la firma del decreto ministeriale che prevede, a partire dal 1° luglio, la riduzione del 40% delle accise sul prodotto finito dei piccoli birrifici indipendenti con produzione annua inferiore ai 10.000 ettolitri, misura da tempo richiesta dalla Copagri per sostenere concretamente il comparto brassicolo, che rappresenta uno dei settori più dinamici dell’economia italiana, caratterizzato da un alto livello di innovazione e di imprenditoria giovanile”. Così il presidente della Copagri Franco Verrascina a proposito dell’imminente riduzione dell’aliquota prevista da un decreto del Mef.

“Si tratta di un importante risultato per il settore, che arriva dopo il primo successo del 2010, anno in cui con il decreto ministeriale 212/2010 la birra prodotta da un agricoltore è stata riconosciuta come prodotto agricolo”, prosegue il presidente, ricordando che la riduzione dell’aliquota interessa circa 700 microbirrifici, distribuiti soprattutto nelle regioni centro-settentrionali del Paese.

“Ora dobbiamo continuare a lavorare per chiudere la filiera italiana della birra agricola, cercando di andare a sopperire alla carenza di materie prime di origine nazionale, quali orzo e luppolo, necessarie per la produzione di birre 100% italiane; in Italia, infatti, la superficie a luppolo ammonta a poco meno di 60 ettari, coltivati da una novantina di aziende agricole con una superficie media di poco più di mezzo ettaro”, evidenzia Verrascina, ad avviso del quale “un incremento della produzione di luppolo italiano, attraverso ad esempio la ricerca e l’aggregazione tra birrifici, sarebbe fondamentale per favorire lo sviluppo della filiera della birra artigianale a livello nazionale e, soprattutto, territoriale”.

“Auspichiamo a tal proposito che, anche grazie ai lavori del Tavolo di filiera del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, si arrivi in tempi brevi alla definizione di un piano di settore che possa dotare gli imprenditori agricoli, specialmente i giovani, degli strumenti adeguati a cogliere tutte le molteplici opportunità offerte dalla filiera brassicola”, conclude il presidente della Copagri.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.