inComunicati Stampa il28 giugno 2018

DAZI, D’ACCORDO CON CENTINAIO SUL RISCHIO DI RITORSIONI CONTRO L’EXPORT NAZIONALE

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Verrascina, fondamentale scongiurare il rischio di una guerra commerciale e lavorare per regole chiare e condivise sull’import

“Esprimiamo soddisfazione per le parole del Ministro delle Politiche agricole Gian Marco Centinaio, secondo cui ‘dazi chiamano dazi’ e bisogna ‘evitare che vengano messi a nostro danno’, puntando invece sulla diplomazia e sulla reciprocità tra Paesi, grazie a ‘controlli severi e garanzie sanitarie su quello che arriva nei nostri porti’”. Così il presidente della Copagri Franco Verrascina a proposito delle recenti dichiarazioni del responsabile del dicastero dell’agricoltura.

“Bisogna scongiurare a ogni costo il rischio di una guerra commerciale, che metterebbe a serio rischio la stabilità e l’andamento dei mercati mondiali, con pesanti ripercussioni sulle produzioni agricole comunitarie e il reddito degli imprenditori”, aggiunge il presidente della Copagri.

“È necessario lavorare per avere regole certe e uguali per tutti riguardanti la qualità e le caratteristiche dei prodotti che entrano nel nostro Paese e le modalità con cui questi sono realizzati; i cibi importati dall’estero devono rispettare gli stessi standard normativi delle produzioni nazionali”, continua il presidente Verrascina.

“Un ragionamento analogo a quello fatto dal Ministro sui controlli va esteso e applicato anche agli accordi di commercio internazionale come il Ceta, l’accordo economico e commerciale globale tra l’Unione Europea e il Canada; con questo accordo – è bene ricordarlo – vengono riconosciute 41 indicazioni geografiche tutelate e molte altre se ne potrebbero aggiungere con un costante lavoro di informazione e diplomazia”, conclude il presidente.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.