inComunicati Stampa il15 Dicembre 2016

Xylella, per la Copagri resta alta l’attenzione per l’olivicoltura del Salento

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Copagri chiama a raccolta gli olivicoltori del Salento per dimostrare, ancora una volta, la propria attenzione verso gli imprenditori pugliesi e i danni subiti dalle loro aziende a causa della Xylella.

Promosso dalla Copagri Puglia, si è svolto ieri, 14 dicembre, a Copertino, in una sala gremita di tanti operatori olivicoli, un interessante seminario tecnico informativo sulla difesa della pianta di olivo, per tenere alta l’attenzione in favore della tutela del settore olivicolo salentino. I lavori, moderati da Antonio Stea dell’area tecnica regionale dell’organizzazione, sono stati aperti dal presidente della Copagri Puglia Tommaso Battista, dopo i saluti istituzionali portati dall’assessore della città di Copertino Antonio Franco. Successivamente hanno offerto un contributo tecnico Serge Demkoff, direttore della Compagnia di ricerca e produzione AridGrow, che opera nel campo dell’ecologia e della natura in Bielorussia e Luigi De Bellis, docente dell’Università del Salento, che ha illustrato le ricerche scientifiche condotte nel suo Dipartimento in merito ad alcune varietà di olivo ritenute più tolleranti e all’individuazione di eventuali indicatori identificabili in alcune sostanze fenoliche estratte dalle foglie di olivo affette dal disseccamento. Al termine, Emanuele Gabrieli Tommasi, agronomo, ha illustrato alle aziende presenti i contenuti della misura 5 del PSR Puglia 2014-2020 che riguarda il “Ripristino del potenziale produttivo agricolo danneggiato da calamità naturali e da eventi catastrofici e introduzione di adeguate misure di prevenzione”.

“Abbiamo voluto organizzare questo incontro, nel cuore di un Salento olivicolo segnato duramente dal Complesso del disseccamento rapido dell’olivo, per sottolineare la nostra volontà nel tutelare il ruolo economico, ambientale e sociale dell’olivicoltura Salentina” ha dichiarato il presidente regionale Battista. “Urge continuare il lavoro congiunto tra istituzioni, mondo della ricerca, organizzazioni agricole e OP olivicole per la salvaguardia dell’olivicoltura. Copagri Puglia ritiene che, oltre al lavoro condotto dalla task force ed alle attività di monitoraggio sui territori, sia necessario un rafforzamento delle attività regionali. Occorre mettere in campo azioni per rafforzare l’immagine sui mercati dell’olivicoltura e dell’olio extra vergine di oliva salentino e pugliese attraverso idonee campagne promozionali, con l’utilizzo di risorse non solo previste nel PSR regionale, ma anche esterne ad esempio intercettando quelle risorse finanziarie allocate nell’azione C del PON Piano Olivicolo Nazionale recentemente approvato dal Mipaaf. Sarà inoltre necessario abbreviare i tempi per la pubblicazione da parte della Regione Puglia del bando relativo alla misura 5 del PSR” ha concluso Battista “ed è inoltre auspicabile chiedere al nuovo Governo lo sgravio di contributi fiscali nelle aree colpite duramente da Xylella”. 

Roma, 15 Dicembre 2016

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.